La filiera del prosciutto di San Daniele è tutta rigorosamente italiana ed è costituita dagli allevatori di suini, dai macellatori, dai prosciuttifici e dai laboratori di affettamento. Gli allevamenti autorizzati della filiera del prosciutto di San Daniele sono 3927 e si trovano nelle 10 regioni del centro-nord Italia previste dal Disciplinare di Produzione: Friuli Venezia Giulia, Veneto, Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Abruzzo, Marche, Umbria. Gli stabilimenti di macellazione iscritti nella filiera sono 116, anch’essi tutti situati nelle 10 regioni del centro-nord Italia previste dal Disciplinare. Il prosciutto di San Daniele viene stagionato esclusivamente nei 31 prosciuttifici aderenti al Consorzio, che si trovano tutti all’interno dei confini amministrativi del Comune di San Daniele del Friuli (in provincia di Udine) per una produzione di circa di 2.600.000 prosciutti all’anno e di circa 17 milioni di confezioni di San Daniele affettato in vaschetta.

Scarica il piano di regolazione dell’offerta del Prosciutto di San Daniele DOP ai sensi dell’art 172 del Regolamento (UE) n 1308-13 per il triennio 2018-2020